WELCOME HOME SWEE’PEA!
UN GRANDE BENVENUTO AL “PICCOLO” ARRIVATO IN CASA FABLAB.
L’obbiettivo del Fablab Torino dell’ultimo anno è stato quello di ricercare contaminazioni dall’esterno, così da arrivare a nuovi livelli di sperimentazione; ieri questo obbiettivo è diventato un pò più vicino dopo l’arrivo del nostro primo braccio robotico made in Comau. Il braccio, nome in codice “Swee’Pea”, prende il nome dal nipotino di braccio di ferro, essendo quello del Fablab uno dei piccoli della famiglia Comau.

Il progetto DigiFABturing è frutto di una collaborazione che vede diversi partner: Officine Arduino e la stessa Comau insieme a Toolbox Coworking e Co-de-iT; insieme collaboreremo nella sperimentazione tra Digital Fabrication e automazione applicata all’architettura, all’interaction design ma anche all’arte; il tutto cercando di capire in che modo settori tanto diversi possano coesistere contaminandosi a vicenda, scoprendo nuovi ambiti su cui basare la ricerca.

Il team che ci lavorerà sarà super multidisciplinare spaziando dai membri del Fablab con formazione maker fino ad arrivare a quella tecnica dello staff di Officine Arduino con il supporto di specialisti nel settore del computational design come Andrea Graziano di Co-de-iT che fin dall’inizio si è occupato dell’organizzazione del progetto assieme a Stefano Paradiso, coordinatore del Fablab e Davide Gomba, CEO di Officine Arduino.

Ora ci aspetta un sacco di lavoro da portare avanti, sperimentazioni da iniziare e progetti da sviluppare; bando alla ciance, mettiamoci all’opera!

Un grazie a tutte le persone che hanno fatto parte di questo progetto: Massimo Ippolito, Alessandro Guzzon, Stefano Zoppi, Marco Durando e Massimo Menon di COMAU Aurelio Balestra di Toolbox Coworking, Andrea Graziano di Co-de-iT, Stefano Paradiso e Davide Gomba di Officine Arduino.